Home News Da ENEA le buone pratiche per il riscaldamento

Da ENEA le buone pratiche per il riscaldamento

5 min di lettura
0
65

RISCALDAMENTO, DA ENEA 10 REGOLE PRATICHE

A tutela dell’ambiente e del risparmio in bolletta, ENEA propone 10 regole pratiche per scaldare al meglio le proprie abitazioni evitando sprechi e, in molti casi, una inutile sanzione.

1. Effettuare la manutenzione degli impianti. La manutenzione regolare garantisce la sicurezza e il risparmio energetico.

2. Controllare la temperatura degli ambienti. Avere in casa, in inverno, temperature troppo elevate è uno spreco, la normativa autorizza a mantenere in casa una temperatura che non superi i 22 gradi, ma 19 gradi sono più che sufficienti a garantire il comfort necessario.

3. Rispetto delle ore di accensione, é inutile tenere acceso giorno e notte l'impianto termico, perché di giorno spesso non si è in casa e di notte si è sotto le coperte; in entrambi i casi, basta che la temperatura non scenda al di sotto dei 12-13 gradi ad evitare la formazione di eventuali condense.

4. Chiudere persiane e tapparelle di notte o mettendo tende pesanti riduce le dispersioni di calore verso l'esterno.

5. Evitare ostacoli davanti e sopra i termosifoni. Collocare tende, mobili o schermi estetici davanti ai termosifoni o usarli come stendi biancheria ostacola la diffusione di calore ed è fonte di sprechi.

6. Fare il check-up alla propria casa. Chiedere a un tecnico di valutare il grado di efficienza di un immobile è l'unico modo per misurare oggettivamente consumi e costi, e per determinare interventi, per risparmiare energia, tecnicamente efficaci ed economicamente convenienti.

7. Utilizzare impianti di riscaldamento performanti. I nuovi generatori di calore, presentano soluzioni tecniche, accorgimenti costruttivi e sistemi di controllo, che assicurano rendimenti molto elevati.

8. E’ indispensabile dotare il proprio impianto di una centralina di regolazione automatica della temperatura ambiente. Tale strumento, rilevando i gradi effettivi all'esterno e all'interno della casa, riesce infatti ad ottimizzare i consumi fornendo la quantità di energia necessaria per mantenere la temperatura impostata ed evitando inutili picchi o sbalzi di potenza.

9. Applicare valvole termostatiche. Queste apparecchiature servono a regolare il flusso dell'acqua calda nei termosifoni, consentendo di non superare, negli ambienti dove sono installate, la temperatura impostata in media per l'intero appartamento, specie nelle stanze esposte verso sud, spesso riscaldate già dal sole.

10. Nei condomini dove è presente una utenza centralizzata di teleriscaldamento o una semplice caldaia condominiale, è necessaria l'installazione di un sistema di contabilizzazione di calore, in molti casi, addirittura obbligatoria per legge.

Carica altri articoli simili
Carica altri in News

Puo interessarti anche

CONTEK: la nuova APP di TEKNOLOGICA

CONTEK, ASSISTENZA ALLE IMPRESE E CONOSCENZA NORMATIVA IN MOBILITA’, IL NUOVO SERVIZIO DI …