HomeLibri e ManualiManuale – Sistemi Fumari: come realizzarli e verificarli secondo la normativa vigente

Manuale – Sistemi Fumari: come realizzarli e verificarli secondo la normativa vigente

 29,00

Quest’opera, partendo dall’illustrazione dei principi generali di funzionamento dei camini, esamina le principali disposizioni legislative e normative presenti in materia cercando di offrire una visione d’insieme sintetica ma esaustiva dell’argomento.

COD: camini Categoria: Tag: ,

Descrizione

Ogni giorno l’installatore deve affrontare e risolvere i mille problemi collegati alla sua attività; individuare le soluzioni praticabili, scegliere materiali idonei e costruire impianti a regola d’arte.

Tra i problemi che ricorrono con maggiore frequenza vi è quello della realizzazione dei camini a regola d’arte, vuoi per la diversità delle situazioni impiantistiche, vuoi per l’affermarsi della legislazione comunitaria che introduce nuove norme tecniche di riferimento.

Dal punto di vista tecnico la scelta e l’installazione dei camini sono condizionate dalle singole realtà edilizie, che impongo conformazioni ed andamenti variabili di volta in volta e dal tipo degli apparecchi a cui devono essere collegati; perché oggi sono presenti numerosi tipi di apparecchi con caratteristiche di funzionamento (temperature dei fumi, pressione, possibilità di condensazione, ecc) estremamente diverse che determina la necessità di utilizzare camini specifici.

La corretta realizzazione di un camino è un problema, infatti fino agli anni 50, prima del benessere economico, il riscaldamento degli ambienti era fondamentalmente realizzato con caminetti e stufe a combustibile solido e i camini erano realizzati utilizzando diversi tipi di laterizi o pietre, riprendendo le tecniche che venivano utilizzate nei secoli precedenti.

Successivamente la progressiva diffusione degli impianti di riscaldamento, prima alimentati con combustibili solidi, poi liquidi ed infine gassosi, ha dato inizio ad una costante e continua differenziazione dei camini in base alle caratteristiche degli apparecchi e dei combustibili utilizzati.

Negli ultimi anni, oltre ad utilizzare quasi esclusivamente combustibili gassosi si è avuta la progressiva affermazione di generatori di calore ad alto rendimento che, emettendo fumi a bassa temperature o addirittura lavorando con fumi con temperatura nel campo di condensazione, determinano la necessità di gestire la presenza di condense acide all’interno del camino.

Il camino, da generica opera edile realizzata con fare secolare, è diventato in questi anni un accessorio dedicato ad un apparecchio e al relativo combustibile ed è per questo che la legislazione vigente richiede l’opera di imprese specializzate in possesso di specifici requisiti professionali.

Anche la regolamentazione del settore è in rapida evoluzione ed attualmente si è consolidando un vasto ed articolato complesso di norme armonizzate comuni a tutti i paesi della comunità economica europea, che da un lato garantisce la libera circolazione delle merci e dall’altro introduce la necessità di conoscere e sapere utilizzare i materiali introdotti con i nuovi ordinamenti.

Quest’opera, partendo dall’illustrazione dei principi generali di funzionamento dei camini, esamina le principali disposizioni legislative e normative presenti in materia cercando di offrire una visione d’insieme sintetica ma esaustiva dell’argomento.